Care amiche, finalmente l’attesa è finita: da domani potrete trovare in libreria la nostra ultima fantastica avventura! Siete pronte a viaggiare per il mondo insieme a noi alla ricerca del misterioso Giardino di Alabastro? 

 

Tutto ha avuto inizio durante una tranquilla vacanza in Scozia, dove noi Tea Sisters avevamo deciso di trascorrere qualche settimana, ospiti di una bella fattoria immersa nel verde. Quando però nel bel mezzo di un picnic siamo state sorprese da un acquazzone e abbiamo trovato riparo a casa della signora Beatris, la nostra vacanza si è trasformata in una grandissima avventura imprevista.

 

Lì infatti abbiamo subito notato un magnifico arazzo che decorava il soggiorno: Beatris ci ha svelato che secondo lei nascondeva un messaggio segreto che nessuno era mai riuscito a decifrare: un messaggio che parlava proprio di un misterioso Giardino di Alabastro nascosto in un luogo remoto, dove si diceva fosse custodito un prezioso, antichissimo tesoro!
Quella leggenda ci ha incuriosite molto e così, quando pochi giorni dopo l’arazzo è stato rubato, noi Tea Sisters non abbiamo esitato e siamo partite alla sua ricerca, seguendo le tracce lasciate da Aurora Beatrix Lane, la prozia di Beatris e la prima proprietaria dell’arazzo…

 

Ma quello è stato solo l’inizio di una straordinaria avventura che, tra indizi misteriosi, antiche leggende e inseguimenti mozzafiato, ci ha portate in giro per il mondo e… ci ha permesso di ritrovare il primo di sette preziosissimi tesori!
Volete scoprire di che cosa si tratta? Domani correte in libreria e partite insieme a noi! ☺

 

Un grande abbraccio,
Tea Sisters

 

cover_tesori

 

 

7 commenti per “Alla ricerca dei Tesori Perduti”

  1. matisse scrive:

    non vedo l’ora di leggerlo!!!!!! 😉

  2. arianna08 scrive:

    Wow, appena che posso lo compro!

  3. anto2006 scrive:

    io l’ho letto tutto ed è bellissimo…non vedo l’ora che si cerchi il secondo tesoro

  4. darialea scrive:

    Io l’ho ricevuto per Natale! Ma secondo voi cercheranno il secondo tesoro? 😉



Facci sapere cosa pensi di questo post lasciandoci un commento: