Ciao amiche!

Ormai dovreste saperlo: che si tratti di musica, fotografia, danza o pittura, io adoro l’arte e tutte le sue discipline!

Per questo, oggi ho deciso di riprendere in mano le mie matite e i miei colori e mettermi alla prova con qualcosa di nuovo.

In genere guardarmi attorno mi aiuta sempre a trovare l’ispirazione per i miei soggetti, ma per acquisire la giusta tecnica bisogna esercitarsi!

È il caso del disegno in prospettiva, una tecnica molto importante per tutti gli aspiranti pittori, perché permettere di restituire all’osservatore il senso di profondità dei paesaggi.

Seguendo il corso della professoressa Vivian Palette qui a Topford ho imparato le regole fondamentali per realizzarlo al meglio…

Vi piacerebbe conoscerle e magari mettervi alla prova con i vostri prossimi disegni? Allora via, preparate fogli e matite!

Per cominciare dovete sapere che:

  1. La linea dell’orizzonte è una linea orizzontale che si trova all’altezza degli occhi dell’osservatore.
  2. Su questa linea esiste un punto di fuga, che rappresenta il punto verso cui converge lo sguardo dello spettatore.
  3. Tutte le linee che nella realtà sono in parallelo fra loro, nella prospettiva s’incontrano nel punto di fuga.

 

E ora siete pronte per la prova su carta! Osservate il disegno qui sotto e seguite i prossimi punti passo a passo.

  1. Per prima cosa segnate a matita un punto a metà della linea dell’orizzonte e poi altri due punti: uno a destra e uno a sinistra.
  2. Unite l’angolo in basso a sinistra con il punto che avete segnato a sinistra e l’angolo in basso a destra con il punto che avete disegnato a destra: saranno i margini della strada!
  3. Disegnate una linea verticale che parte dalla base del foglio e arriva al punto centrale sulla linea dell’orizzonte: sarà la linea che divide la strada in due corsie.
  4. Aggiungete gli edifici disegnando dei “rettangoli schiacciati”: le linee verticali sono perpendicolari alla linea dell’orizzonte mentre quelle orizzontali convergono verso il punto di fuga. Per essere più precise, aiutatevi con un righello!
  5. Arricchite il disegno con i dettagli che più vi piacciono.

 

Divertente, vero?

A presto,

Violet

 



Facci sapere cosa pensi di questo post lasciandoci un commento: