Ciao, sorelle!

Quando fa caldo mi piace cenare all’aperto con qualcosa di fresco e leggero: per questo oggi ho pensato di preparare il Gravlaks, un piatto a base di salmone marinato.

Si tratta di una ricetta che ci hanno fatto conoscere degli amici in Norvegia… sarà per questo che mi piace così tanto!

 

E poi il salmone è perfetto dopo una giornata sotto il sole: si prepara in anticipo e quando è ora di cenare… è già pronto da portare in tavola! 

 

Allora, che ne dite? Volete provarlo? È facile e appetitoso, parola di Pam!

INGREDIENTI:

700 g di salmone fresco (meglio chiedere il taglio centrale), 225 g di aneto fresco, 110 g di zucchero, ½ cucchiaino di sale, 1 cucchiaio di pepe nero, 1 cucchiaio di pepe bianco, 1 fetta di limone

PER LA SALSA:

60 ml di senape, 2 cucchiai di aceto di mele, 3 cucchiai di zucchero, 1 cucchiaio di succo di limone, 2 cucchiai di aneto fresco tritato

 

Chiedete a un adulto di preparare il salmone togliendo la lisca e dividendolo in due filetti di uguale misura.

Tritate l’aneto e tenetelo da parte; schiacciate insieme con un pestello lo zucchero, il sale e il pepe.

 

1. Sistemate uno dei due filetti su un piatto largo, con la parte senza pelle rivolta verso l’alto, e copritelo con metà del composto appena preparato.

2. Distribuite sulla superficie anche l’aneto tritato, coprite con quel che resta del composto di sale, zucchero e pepe, sistemateci sopra il secondo filetto di salmone e avvolgete tutto con la pellicola trasparente.

3. Mettete il piatto con il salmone in frigorifero e lasciatelo marinare per 4 giorni. Ogni 12 ore dovete ricordarvi di togliere la pellicola, scolare il liquido in eccesso, riavvolgere i filetti e rimetterli in frigo.

4. Trascorsi i 4 giorni, stendete i filetti e raschiate via delicatamente il composto di sale, zucchero, pepe e aneto.

5. Preparate la salsa mescolando senape, aceto, zucchero, limone e aneto in una coppetta.

6. Con l’aiuto di un adulto tagliate il salmone marinato a fettine sottili e servitelo con il limone e la salsa.

 

 

BUON APPETITO!

 

A presto, 

Pam

 

Commenti per “Cena anticaldo”

  1. miriam2011 ha detto:

    Pam sei una cuoca provetta! Che buono!



Facci sapere cosa pensi di questo post lasciandoci un commento: