Ciao sorelle!
la storia di Romeo e Giulietta mi ha fatto ricordare una super merenda con le mie migliori amiche in una pasticceria di Verona, dove abbiamo gustato la torta russa, un dolce tipico della città…

A ripensarci, mi è venuto un certo languorino! Come rimediare? Semplice, preparando una torta russa!
Ecco come…

INGREDIENTI: un rotolo di pasta sfoglia rotonda già pronta, 200 g di burro, 150 g di zucchero, un pizzico di sale, 3 uova, 100 g di mandorle spellate e macinate, 200 g di amaretti sbriciolati, 200 g di farina, 150 ml di latte, ½ bustina di lievito per dolci, zucchero a velo.

1. Con un matterello stendete la pasta sfoglia e poi posatela in uno stampo tondo a cerchio apribile, formando con la pasta un bordo alto circa 6 cm.

2. In una ciotola unite il burro a 100 g di zucchero lavorandolo bene fino a formare una crema. Aggiungete il sale, i tuorli delle uova e mescolate. Infine, unite le mandorle e gli amaretti sbriciolati.

3. Montate a lungo gli albumi con lo zucchero rimasto con lo sbattitore elettrico finché non otterrete una “neve” ben ferma; versateci sopra con delicatezza la crema di burro, le mandorle, gli amaretti e la farina passata al setaccio.

4. Mescolate delicatamente il composto, dal basso verso l’alto, in modo da unire la crema e i bianchi d’uovo senza sgonfiare l’impasto; mentre mescolate, unite piano piano il latte e infine aggiungete il lievito, lavorando sempre con delicatezza.

5. Versate l’impasto nella pasta sfoglia nello stampo, cospargete di zucchero al velo e ripiegate il bordo della sfoglia.
6. Con l’aiuto di un adulto, cuocete nel forno già caldo a 180°C per un’ora abbondante. Lasciate raffreddare prima di gustarla a fette!

Buona merenda!
Pam

 

2 commenti per “Torta russa… no, di Verona!”

  1. giulybutterfly08 scrive:

    di sicuro sarà buonissima !!!



Facci sapere cosa pensi di questo post lasciandoci un commento: